Signori | Tipici d'Eccellenza :: Menu

COOKIE POLICY

Questo sito utilizza i cookie per fornire una migliore navigazione. Per altre info sui cookie e sulle modalità per bloccarli o cancellarli, si veda l'apposita informativa. Proseguendo l'utente presterà il consenso all'uso del cookie

.

Idromele

.

A tavola: Potete dare un sapore particolare ai vostri piatti aggiungendo l'idromele durante la cottura, oppure accompagnando con l'idromele antipasti, formaggi e dessert.                                Sulla carne (spezzatini, stracotti e brasati) metterne un bicchiere a metà cottura; sul risotto (al gorgonzola e radicchio rosso) una spruzzatina finale.                                                                     L'idromele si abbina benissimo con formaggi piccanti e stagionati, ma anche con la ricotta fresca e i patè. E' l'ideale con la frutta secca, la pasticceria secca e il cioccolato fondente.               Ottimo da meditazione. Si consiglia di servirlo ben fresco (8°-10°C)

.

                                                                                                                                    HOME PAGE

 


<< torna al catalogo

Produttore

A.P.A.U. - Foligno (PG)

idromele millefiori

Idromele Classico o idromele di miele millefiori    50cl     12,5%vol              Capsula verde

.

Si definiscono Millefiori o multiflora quegli idromeli che non possono essere definiti uniflorali, come l’idromele di Tiglio, Castagno, Arancio, Corbezzolo etc…
Esistono tante tipologie di miele millefiori per quante sono le possibili combinazioni delle piante che, a loro volta dipendono dalla zona geografica di raccolta, da una presenza botanica prevalente nella fioritura e dalle condizioni climatiche in cui la fioritura si origina (fattori che incidono su ogni varietà di miele).
In virtù di questo, proprio come un miele Millefiori, anche un idromele Millefiori sarà sempre diverso dal precedente come dal successivo.
Inoltre, le sottili e variegate differenze dei sapori e dei profumi che ogni annata regala al miele, caratterizzano produzioni uniche.

Va servito e consumato per una maggiore gradevolezza fresco (tra i 6 e gli 8 C°).
Per percepirne le fragranze è consigliabile roteare il bicchiere – meglio se a stelo lungo (il suo bicchiere è quello a tulipano in uso anche per i passiti), così da non alterarne la temperatura ed evitare che l’odore della pelle possa contaminare il suo -, e di procedere con brevissime inalazioni così che l’odore dell’alcol non inibisca la mucosa olfattiva abbassandone la soglia di percezione. Esattamente come faremmo col vino!
Altresì per comprendere la varietà del suo profumo, lo si sente anche a bicchiere fermo per dare modo alle sostanze volatili meno veloci di essere percepite. Gesto questo preferibile più per quelli invecchiati in cui sono protagonisti i profumi terziari, ovvero quelli determinati dall'invecchiamento.
In linea generale: in un idromele giovane (dai 4 ai 14 mesi), il profumo predominante è quello fresco e floreale di un bouquet e del miele; contrariamente in un idromele invecchiato il sentore della freschezza florale viene mitigata dal tempo che sviluppa un odore più liquoroso.

Esame visivo

Brillante e limpido. Il colore vivace va da un iniziale giallo paglierino ad un ambra chiaro.

Esame olfattivo

Irruente e composito il profumo fresco e floreale è caratterizzato dai profumi del miele, del bouquet aperto e complesso: straordinaria peculiarità del millefiori.

Esame gustativo

Normalmente dolce; il gusto variegato e difficilmente definibile risulta al palato pieno e morbido.

 

Idromele di miele di edera     50cl        11%vol                    Capsula bianca

.

Esame visivo

Esame olfattivo

Esame gustativo

idromele arancio

Idromele di miele di arancio    50cl        13,5%vol                    Capsula blu

.

Esame visivo

Esame olfattivo

Esame gustativo